compagnone

Erogazione dei fondi europei più veloce in Sicilia grazie all’accordo con i commercialisti

A Caltagirone la presentazione del protocollo d’intesa. Compagnone: “Una svolta per la Sicilia, in pochi mesi sono stati esitate più di mille pratiche”

“Con i protocolli d’intesa che i dipartimenti regionali delle attività produttive, dell’agricoltura e dell’energia hanno sottoscritto con gli ordini professionali dei commercialisti, abbiamo smobilizzato centinaia di migliaia di euro di fondi comunitari in favore delle imprese siciliane”, lo ha affermato il presidente della Commissione per l’Esame delle Attività dell’Unione Europea Giuseppe Compagnone nel corso dell’evento intitolato: “Sostegno alle imprese e opportunità del PNRR. All’incontro” che si è svolto questa mattina a Caltagirone, moderato dal Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Ragusa, Maruzio Attinelli, sono intervenuti i presidenti degli ordini dei commercialisti di Caltagirone, Gaetano Lo Monaco; ed Enna, Marco Montesano; il direttore generale dell’assessorato Attività Produttive, Carmelo Frittitta; i commercialisti Valentina Lo Bruzzo e Francesco Trapani ed il presidente di Sicindustria Enna e Ad Fidimed Fabio Montesano.

Le conclusioni sono state affidate all’onorevole Giuseppe Compagnone che, oltre a parlare dei limiti e delle opportunità del PNRR, ha illustrato i protocolli d’intesa che, su iniziativa della Commissione presieduta proprio dal deputato autonomista, sono stati attivati dalla Regione Siciliana. “In pochi mesi sono state approvate circa mille pratiche che hanno consentito l’erogazione ad altrettante imprese siciliane di fondi europei attesi da lungo tempo. Fondi che subivano i ritardi di un sistema di certificazione della spesa ingolfato dalla sproporzione fra l’enorme numero di pratiche e l’esiguo numero di funzionari pubblici addetti alle attività di verifica e controllo” afferma l’onorevole Compagnone, che prosegue: “Con questi protocolli abbiamo fatto anche di più. Abbiamo messo in moto un meccanismo virtuoso che consente un continuo scambio di intelligenze, di esperienze, di competenze fra dottori commercialisti e funzionari pubblici capace di far crescere sia gli uni che gli altri. Non si tratta quindi di un’accelerazione improvvisa ed estemporanea della certificazione della spesa, ma di un sistema capace di automigliorarsi con il tempo e di normalizzare la velocizzazione delle procedure di erogazione dei fondi europei”.

“E’ stato un evento molto interessante – afferma il presidente dei Commercialisti di Caltagirone Gaetano Lo Monaco – come testimoniato dalle numerose presenze in sala e dagli oltre 350 colleghi che si sono collegati on line al nostro webinar. Una preziosa occasione per interfacciarci con gli uffici regionali, grazie alla presenza del dottore Frittitta, e di conoscere meglio i meccanismi di cui la Regione Siciliana si è dotata per migliorare la certificazione della spesa. Strumenti che rappresentano per la nostra categoria una straordinaria opportunità di lavoro e crescita professionale che intendiamo rivolgere soprattutto ai colleghi più giovani, nell’ottica di una professione che necessita sempre di più di alti livelli di specializzazione”.

“E’ stata l’occasione per fare un punto sui protocolli e confermare la nostra disponibilità a collaborare con l’amministrazione regionale – afferma il presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Ragusa Maurizio Attinelli – anche alla luce degli ottimi risultati raggiunti nel corso di questi mesi”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.