nello musumeci domenico sanfilippo

Giunta regionale, Musumeci nomina Aricò e si ritrova più solo che mai

Dopo l’ennesima scelta autoreferenziale 4 partiti della maggioranza cantano il de profundis al governatore uscente

La nomina di Alessandro Aricò, nuovo componente della giunta regionale al posto del probabile futuro sindaco di Palermo Lagalla, segna l’ennesimo scontro fra Musumeci e la sua maggioranza. Questa volta però non è solo “il solito” Miccichè a parlare, ma i responsabili di 4 partiti che sostengono il governo, che con una nota congiunta, diramata nel tardo pomeriggio di ieri, di fatto cantano il de profundis alle ambizioni di ricandidatura dell’attuale governatore.

“Congratulazioni ad Aricó per la sua nomina ad assessore – si legge nella nota firmata da Nino Minardo (Lega), Gianfranco Miccichè (FI)Massimo Dell’Utri, Noi con l’Italia, Roberto Di Mauro (Autonomisti) – Ma Musumeci, in piena campagna elettorale, sceglie ancora una volta l’autoreferenzialità alla collegialità. Nulla di nuovo. La nomina di Alessandro Aricó – persona rispettabilissima – ad assessore alla Formazione alla vigilia delle elezioni Amministrative non è solo inopportuna da un punto di vista politico ma conferma, qualora ve ne fosse bisogno, la deriva presa da Musumeci che sceglie ancora una volta il modello dell’uomo solo al comando piuttosto che il dialogo con chi lo ha eletto e sostenuto’.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.