Nasce a Catania il centro Diurno per rispondere ai bisogni delle persone con disabilità

Si tratta di un esempio concreto di lavoro corale tra ente pubblico e privato sociale, un luogo che diventa un punto di riferimento per le famiglie che vivono la disabilità con la grande sfida di promuovere consapevolezza e cultura inclusiva. Il Centro Diurno, con sede in via Pietro dell’Ova 22, inaugurato ieri a Catania è una struttura del distretto socio sanitario 16, capofila il comune di Catania, assieme a Misterbianco e Motta Sant’Anastasia. È stata pensata per accogliere le persone con disabilità promossa dal Comune di Catania, in collaborazione con l’Asp di Catania, il Consorzio Sol.Co- Rete di Imprese Sociali Siciliane e la cooperativa socia TEAM – Ti Educa a Migliorare.

Nel Centro, che accoglierà minori e giovani adulti segnalati dai Servizi sociali e dall’ASP di Catania, sono previsti laboratori per sperimentare l’autonomia, musicoterapia, arte terapia, laboratori di gruppi ma anche giornate di consulenza e incontri tematici con le famiglie. “Ci piace pensare – ha detto l’assessore ai servizi sociali del comune di Catania, Giuseppe Lombardo – che il Centro Diurno possa diventare un “centro diffuso” non soltanto nella logica di un coinvolgimento strutturato con le sigle che lo promuovono, ma anche e soprattutto attraverso la collaborazione con il territorio e con la rete delle associazioni delle famiglie. Questo approccio permetterà maggiori benefici per la crescita dei ragazzi con disabilità, che avranno l’opportunità di sperimentarsi e confrontarsi in più contesti: scuola, lavoro, sport, formazione, attività di svago. Ed è proprio qui che si gioca la partita, serve scardinare la convinzione che l’autonomia delle persone con disabilità debba essere relegata soltanto a interventi più o meno strutturati. Serve uno slancio maggiore, serve rimettere al centro la cultura inclusiva come elemento caratterizzante di una comunità che non lascia nessuno indietro”.

Hanno presenziato all’inaugurazione il Sindaco di Catania, Salvo Pogliese, gli Assessori ai servizi sociali di Misterbianco e Motta Sant’Anastasia, Marina Virgillito e Gaetano Vitale, il direttore sanitario dell’Asp 3 di Catania, Dott. Nino Rapisarda, l’Amministratore delegato di Sol.co, Salvo Litrico che gestisce il centro diurno, il presidente della commissione consiliare ai servizi sociali, Sebastiano Anastasi, il vicepresidente della commissione consiliare scuola e cultura , Alessandro Campisi, e i rappresentanti delle associazioni delle famiglie.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.