movimento nuova autonomia

La rinascita degli autonomisti, a Randazzo 100 amministratori rilanciano il movimento

Ieri 18 settembre 2021 a Randazzo nei locali de prestigioso collegio San Basilio, prima casa salesiana in Sicilia fondata direttamente da don Bosco nel 1879, si sono riuniti amministratori, ex amministratori e categorie produttive dell’area pedemontana etnea, per lanciare il costituendo Movimento per la Nuova Autonomia.

Hanno partecipato: il Sindaco di Randazzo Francesco Sgroi, il Sindaco di Camporotondo Etneo Filippo Privitera e il Sindaco di Paternò Nino Naso. Gli oratori che si sono succeduti hanno evidenziato che i temi della territorialità e promozione dello sviluppo economico-sociale della Sicilia non possono non passare attraverso la valorizzazione dell’Autonomia Speciale e la sua evoluzione verso la libera autodeterminazione del popolo siciliano per ottenere spazi sempre più ampi di autogoverno.

Il Sindaco di Randazzo, organizzatore dell’incontro, ha dichiarato: che per promuovere ogni giusta iniziativa idonea ad elevare le condizioni materiali e morali del popolo siciliano, occorre avere un soggetto politico che interpreti i bisogni veri dei territori siciliani e se ne faccia carico con un’azione politica serie ed efficace. Da qui la necessità di partire con i circoli del movimento, attraverso l’azione dei promotori del tesseramento, che saranno attivi in ogni comune della Sicilia.

Hanno convenuto, con i loro interventi , sull’intendimento di iniziare immediatamente l’azione politica sui territori il Sindaco di Paterno, il Sindaco di Camporotondo Etneo e molti degli ex-amministratori presenti tra cui il dott. Mario Zappia (già Sindaco di Bronte). Per il costituendo circolo di Randazzo, che ha ospitato l’incontro, è stato individuato quale promotore del tesseramento l’avv. Paolo Parlavecchio, che gestirà questa prima fase, fino al momento in cui gli iscritti eleggeranno democraticamente il Segretario e almeno due componenti la direzione, così come previsto nello statuto del movimento.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.