tromba d'aria

La tromba d’aria che si è abbattuta su Pantelleria causando due morti

“Per fortuna non ha raggiunto l’aeroporto” dice Salvatore Cocina, dirigente regionale della Protezione Civile. “Sono fenomeni imprevedibili”

da Il Post

Venerdì sera una tromba d’aria nell’isola di Pantelleria – che si trova tra la Sicilia e la Tunisia e fa parte della provincia di Trapani – ha causato la morte di 2 persone e il ferimento di almeno altre 9, di cui 4 si trovano in condizioni gravi.

La Protezione Civile della Sicilia ha scritto su Facebook che la tromba d’aria ha investito la località di Campobello, nella parte nord-orientale dell’isola, ribaltando sei auto. I morti sono un vigile del fuoco in servizio sull’isola e un pensionato.

Secondo la Protezione Civile – che sabato aveva già diffuso un’allerta meteo per tutta la Sicilia – il numero dei morti e dei feriti è «destinato ad aumentare».

Salvatore Cocina, dirigente regionale della Protezione Civile, ha descritto quanto successo: «È stata una tromba d’aria che si è formata in mare e che ha percorso la terraferma per alcune centinaia di metri. Per fortuna non ha raggiunto l’aeroporto che si trova non molto distante. Sono fenomeni imprevedibili che hanno origine quando il mare è molto caldo».

La tromba d’aria ha investito almeno sei automobili, sollevandole da terra e facendole ricadere violentemente: in un caso, un’automobile è finita contro il tetto di una casa. Il forte vento ha colpito anche diverse altre case, che in alcuni casi sono state parzialmente distrutte.

Sul posto hanno lavorato tutta la notte i soccorritori alla ricerca di eventuali dispersi. Le condizioni meteorologiche hanno però complicato le ricerche, che riprenderanno sabato mattina con la luce del sole. Sempre a causa del meteo, non è stato possibile trasferire i feriti più gravi nell’ospedale di Palermo: uno di loro, con una frattura vertebrale, dovrebbe essere trasportato in elicottero sabato mattina, non appena le condizioni meteo lo permetteranno.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.