Pippo Compagnone

Incendio Kalat Ambiente, vertice in Commissione Territorio e Ambiente. Compagnone: “Subito la bonifica, subito la realizzazione del nuovo impianto di compostaggio, subito il finanziamento del nuovo impianto di selezione”

“Quanto accaduto a Kalat Ambiente mi amareggia oltre l’immaginabile. Ho la memoria di 20 anni di impegno per realizzare un gioiello che, fin dai primi passi, interessi criminali vari hanno provato ad ostacolare in tutti i modi. Oggi siamo arrivati alla resa dei conti. Le istituzioni devono mostrare tutta la loro forza, rispondendo in maniera veloce e determinata. In primo luogo bisogna procedere con la bonifica da effettuare immediatamente, in pochi giorni. Sappiamo già che occorrono circa 500 mila euro, bisogna assegnarli subito per consentire alla Kalat Impianti di ripartire in sicurezza almeno con l’impianto di compostaggio.” Ad affermarlo, a margine della seduta della Commissione Territorio e Ambiente tenutasi questa mattina a Palazzo dei Normanni è il deputato autonomista Giuseppe Compagnone.

“A questo proposito – continua Compagnone – c’è già uno stanziamento di 25,6 milioni per il revamping del vecchio impianto di compostaggio e la creazione del nuovo impianto anaerobico. La Regione si faccia carico immediatamente dello sblocco del finanziamento. Bisogna altresì procedere con la ricostruzione di ciò che è andato distrutto. Sappiamo già che ci vogliono circa 10 milioni di euro per costruire un nuovo impianto di selezione. Occorre dimostrare una volta per tutte se si vuole veramente puntare sulla gestione pubblica e virtuosa del sistema dei rifiuti oppure se si vuole aprire la strada ai privati, come sembra accadere nella piana di Catania dove proliferano, a pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro, autorizzazioni per impianti privati che offrono ai Comuni un servizio al triplo del costo offerto da Kalat Impianti.”

“Niente scuse – conclude Compagnone – la Regione Siciliana ha il dovere di trovare le risorse per dare una risposta immediata al territorio del calatino. I criminali non devono averla vinta”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.