Nuove assunzioni per 2.800 laureati nella pubblica amministrazione

La novità è rivolta a ingeneri, esperti gestionali, project manager del territorio, funzionari amministrativo-giuridici, project data analyst

da Moreale Press

Per garantire la definizione e l’attuazione degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, gli enti pubblici che, nell’ambito di tali interventi, rivestono ruoli di coordinamento e le autorità di gestione, gli organismi intermedi ed i soggetti beneficiari delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, avranno a breve la possibilità di assumere personale laureato non dirigenziale in possesso di specifiche professionalità, entro il limite massimo di 2.800 unità. L’annuncio dato ieri dalla ministra per il Sud, Mara Carfagna e dal ministro per la Semplificazione e la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta.

La pubblicazione dell’apposito bando nella Gazzetta Ufficiale è attesa per i prossimi giorni; le candidature potranno essere presentate entro i successivi quindici giorni. Una prima graduatoria di 8.400 idonei, formulata sulla scorta dei titoli posseduti dagli aspiranti, sarà definita nel mese di maggio, mentre la prova scritta si terrà a giugno; le procedure di selezione dovranno concludersi entro la prima metà di luglio, con la pubblicazione delle graduatorie finali di merito.

L’iniziativa di recente varata dal Ministero della pubblica amministrazione è riferita, in particolare, al reclutamento di ingegneri, esperti gestionali, project manager del territorio, funzionari amministrativo-giuridici e project data analyst.

“Le assunzioni avverranno con contratto a termine di durata massima di 36 mesi – spiega il segretario aziendale delle Cisl-Funzione Pubblica al Comune di Monreale Nicola Giacopelli – e potranno essere effettuate in deroga agli attuali vincoli di reclutamento del personale, senza gravare sui bilanci degli enti. Nella nostra regione i posti disponibili sono complessivamente 497 e, fra questi, 33 sono previsti nei comuni siciliani, fra i quali Monreale, che hanno una popolazione compresa fra i 30.000 ed i 50.000 abitanti. Gli interessati devono tener conto che la domanda per partecipare alla selezione potrà essere presentata esclusivamente in modalità digitale, accedendo tramite il sistema di identificazione Spid alla piattaforma denominata ‘Step One 2019’ gestita dall’istituto Formez”.

L’innovativa procedura concorsuale, che si svolgerà in modalità telematica e semplificata, sarà articolata in due distinte fasi: la prima riguarderà la valutazione dei titoli di studio e professionali, la seconda (programmata dal 9 al 17 giugno) comprende una prova scritta digitale a risposta multipla. I nuovi assunti nei prossimi 5 anni serviranno a dare nuova linfa alle amministrazioni pubbliche nello sviluppo concreto dei progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.